domenica 18 maggio 2008

Cogito, ergo sum..

Sarà che ho sempre pensato troppo, e che ho pensato molto di più di quanto ho agito, ma do sempre molta importanza ai miei pensieri, e normalmente sono grata alle persone che anche solo con una frase mi ispirano 2872 pensieri a cascata.. Non si direbbe, ma il mio cervello lavora tanto (cosa che considero pregio e difetto!), e oggi sono arrivata a una delle più ovvie e scontate conclusioni: senza ispirazioni e aspirazioni, senza ambizioni e aspettative, la vita è noiosa e insoddisfacente (che scoperta, eh?!). Il punto è che sono anche le persone, l'ambiente in cui vivi, la società e un sacco di altre cavolate a dare stimoli, la cosa non dipende solo e unicamente da me stessa. Quando quello che hai intorno non ti dà più un corno, e soprattutto aspettative, come si fa a guardare al futuro col sorrisone stampato in faccia? O_o

3 comentario(s):

Anonimo ha detto...

Ti capisco..
..e non vedo l'ora di andarmene da qui..c'è bisogno di una svolta!

-LaPuzzola-

BigGreenEyes ha detto...

Siii, una svolta!! Anche se non me ne andrò, anche se dovrò rimanere qui a vita, ma voglio una svoltaaa!!! Ehehhe... Un bacino, Puzzola!
-LaPanteganina-

Tokyonome85 ha detto...

Sto leggendo il tuo blog e ti capisco tantissimo, alcune parole sembrano uscite dalla mia testa, sarà che siamo coetanee e che l'ansia per il futuro ci accomuna. Cmq penso seriamente di trasferirmi all'estero.